#Energia – Tariffe personalizzate. Come funziona.

Tariffe Personalizzate

Le Tariffe Personalizzate o ad Hoc, sono Offerte con le quali si cerca di definire un prezzo che si adatti quanto più possibile alle abitudini di consumo del Cliente.

In questo Post andremo alla scoperta di quelle che rappresentano un certo tipo di offerte/tariffe , che solitamente sono ad appannaggio di Clienti con consumi annui che vanno dai 500.000 kWh , a salire. Parlo di Clienti spesso serviti in Media Tensione oppure con più contatori in Bassa Tensione, ma che messi insieme producono un alto consumo.

Come ottenere una tariffa personalizzata

L’antefatto è rappresentato dalla collaborazione tra le parti – Consulente e Cliente – Il potenziale Cliente mette a disposizione del Consulente i valori di consumo espressi sulle fatture del suo Fornitore. Il Consulente valuta la struttura dei consumi per fascia e da qui nasce l’offerta.

Essendo una tariffa creata su misura, viene generata valutando in quell’esatta giornata le quotazioni del costo Energia all’ingrosso. In virtù di questo, tali offerte hanno una scadenza di accettazione da parte del Cliente con una tempistica molto breve, spesso il giorno successivo e ad una determinata ora e che magari ti viene anche indicata sul listino che ti arriva .

Capisco che qualcuno possa pensare che il Consulente stia utilizzando una tecnica di marketing per convicerti a firmare subito, del tipo : Splendida batteria di pentole a 100 euro per le prime 50 telefonate”.  

Ma non è cosi. Vediamone il Perché.

Come già detto in altri Post, l’Energia non è un bene materiale, ma immateriale – produzione -> vendita – produzione -> vendita – non la si può immagazzinare e poi vendere quando il mercato è più favorevole. E’ tutto legato a domanda e offerta giornaliera.

Un ulteriore motivo che giustifica la tempistica di queste offerte, è rappresentato da una regola di mercato ben precisa, stabilita tra il Fornitore e il Cliente e riportata sulla documentazione che questi sottoscrive. 

Il Fornitore si assume l’onere di applicare quella tariffa per la durata minima di 12 mesi.

Di conseguenza, se non vuol rischiare di rimetterci, deve acquistare subito almeno il 75% di Energia da fornire. Gioco forza se il Cliente non accetta in quel tempo ristretto, dopo 24/48 ore il prezzo al mercato potrebbe esser salito a tal punto da non consentire più al Fornitore di mantenere quella tariffa.

Cosa penseremmo se poi a scadenza di quelle ore ci dicono – il prezzo è aumentato – Sicuramente riterremmo, sbagliando, poco seri sia il Consulente che il Fornitore.

Conclusioni

Secondo il mio punto di vista, le Tariffe Personalizzate sono una buona cosa da non lasciarsi sfuggire, ma non ho la pretesa di convincerti a seguire il mio consiglio, tu puoi mettere in atto tutte le politiche di acquisto che ritieni opportune, sicuramente trattare sul prezzo fa parte del commercio da sempre e lo farei anch’io, però ricordati che cmq queste tariffe sono uno strumento di vendita, quindi onde evitare di avere brutte sorprese o alla stipula o in fattura, tieni ben presente cosa ho scritto sopra.

A presto. Ciao..!!

Pasquale

Condividi con amici e colleghi
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Un Regalo per Te

Guida alla lettura di una bolletta di Energia e Gas

Invalid email address
Tengo alla tua Privacy quanto alla mia. 

Lascia un commento